E’ principalmente grazie alla fotografia sportiva che Vanda Biffani ottiene i maggiori risultati ed è conosciuta, benché la sua carriera abbracci diversi settori.

Entra a far parte del gruppo di lavoro del fotografo Max Hutzel a fine anni ’80 come corrispondente dall’Italia della Fondazione J. Paul Getty di Santa Monica per reportage d’arte, collaborazione che proseguirà per 4 anni tra palazzibasiliche e grandi siti archeologici. L’anno seguente partecipa alla realizzazione di un volume a tiratura limitata della Imprimerie Nationale de Paris, a cura dello storico d’arte Grimal e pubblica il suo primo volume fotografico Rome et ses vielles Églises.

Contemporaneamente, inizia l’attività di ripresa nel settore motociclistico. Dopo  5 anni al servizio della Federazione Nazionale, il salto nel ’96 nel Motomondiale e conseguentemente nel Mondiale di Motocross, in qualità di fotografo ufficiale dei campionati per Dorna Sports e Dorna Off Road.

Il 2003 è segnato da un’importante svolta di ricerca professionale. Abbandonato il  settore motoristico, l’interesse si rivolge alle discipline olimpiche. A seguito di un accordo con alcune Federazioni sportive e di collaborazioni con gli organismi internazionali, inizia a seguire le squadre nazionali in veste di fotografo ufficiale ai mondiali qualificanti per le olimpiadi di ginnastica artisticaritmicatrampolino elasticojudolotta e altre discipline. A questi eventi si aggiungono diversi servizi redazionali: RegateMondiali di pattinaggioRallyMasters di TennisMondiali di tuffi sincronizzatiConcorsi IppiciGolden Gala di AtleticaBasketMondiali di schermaCampionati di KarateEuropei di AerobicaMondiali di Ginnastica Generale.

Oltre alla fotografia sportiva, si occupa della realizzazione di brochure e cataloghi di barche, still life, food. Appassionata di ritrattistica e reportage di viaggi, gli incarichi ricevuti da diversi Enti del Turismo esteri le hanno dato la possibilità di interpretare fotograficamente molte nazioni ed esporre in tutto il mondo.

Alle Olimpiadi di Pechino 2008 realizza la foto più pubblicata dei Giochi.

Collabora con diverse testate nazionali ed estere.

Dal 2011 insegna fotografia organizzando incontri, work shop e partecipando a seminari.
Pubblica settimanalmente articoli riguardanti la fotografia su Treccani, nella pagina Cultura http://www.treccani.it/magazine/piazza_enciclopedia_magazine/autori/biffani_vanda.html

Durante le Olimpiadi di Londra 2012, ha collaborato con Radio Capital in veste di inviata
Volumi editi

 

                             

 

Vanda Biffani is best known for her sports photography even though her complete body of work ranges across other subjects.

She joined photographer Max Hutzel’s work group in the late 80’s as the Italy correspondent for the J. Paul Getty Foundation in Santa Monica, California, working as an art reporter.  The collaboration continued for the next four years covering palaces, basilicas and important archaeological sites.  In the following year,  she contributed to a special edition  published by the Imprimerie Nationale de Paris edited by the art historian Grimal, and published her first photographic volume titled “Rome et ses vielles Eglises.”

At the same time, Vanda Biffani began photographing motocycles.  After five years working for the National Federation, the breakthrough came in ’96 with the Motorcycle Racing World Championship followed by the Motocross as the official photographer for the championships on behalf of Dorna Sports and Dorna Off Road.

The year 2003 is marked by an important change in Vanda’s professional interests.  After leaving the motorcycle field, she turned her art to the various olympic sports.  Following an agreement with several Sports Federations and collaborations with  international organizations, Vanda began following the national teams as the official photographer for the Olympic Tryouts in artistic gymnastics, rhythmic gymnastics, trampoline, judo, wrestling, and other olympic sports.  In addition, her reporting covered Boat Racing, Skating World Championships, Rallys, Tennis Masters, Synchronized Diving World Championships, Horse Shows, Athletic Golden Gala, Basketball, Fencing and  Karate’s World Championship, Aerobics European Championships, and World Championships in General Gymnastics.

Vanda also designs brochures for boats, still life, and food.  She is passionate about  portraits and has received assignments from several Travel Agencies which gave her the opportunity to photograph many countries and exhibit her works all over the world.

During the 2008 Beijing Olympics she took the most published photo of the Games.

Vanda collaborates with several newspapers both national and foreign.

Since 2011 Vanda has taught photography, organized workshops and attended seminars.